RADUNO C.R.A. - FRIULI VENEZIA GIULIA 2017-2018

RADUNO C.R.A. – FRIULI VENEZIA GIULIA 2017-2018

Si è svolto a Tarvisio, cittadina confinaria con Austria e Slovenia, dal 30 agosto al 2 settembre,  il 47° Raduno Regionale precampionato per Arbitri, Assistenti ed Osservatori del CRA Friuli VG. E’ diversi anni che Tarvisio ospita il Raduno e sicuramente i 732 m di questa nota località nelle Alpi carniche, sono un’ ottima location per cominciare al meglio la stagione. Era “la prima  volta” da Presidente per  Andrea Merlino e per molti dei suoi Componenti, Luca  Cavanna (Vice Presidente), Carlo Taverna, Manuel Giacomazzi, Cristian De Franco, Lorenzo Visentini e Gilberto Piva (delegato per il C5) che si sono avvalsi della regia , dell’esperienza e  delle qualità organizzative e logistiche del collaboratore Salvatore Barone. Presenti anche il Mentor Regionale Mirko Zannier , il Referente informatico Alessio Minin ed il Componente regionale del ST Valentino Menegoz..  Ufficiosamente il Raduno ha avuto inizio il giovedì pomeriggio, con l’arrivo degli arbitri di Eccellenza e Promozione che hanno svolto una seduta tattica, con la simulazione di casi concreti davanti alla Commissione al completo, per poi finire, quindi, con una leggera seduta di allenamento diretta dal Referente Atletico Regionale Alberto Beltrame.  Il Venerdì era prevista come la giornata più piena e le attese non sono certo state smentite. Contemporaneo di prima mattina l’arrivo di Assistenti e arbitri di Prima categoria che, sotto la direzione dinamica ed incisiva dei loro responsabili, rispettivamente Lorenzo Visentini e Cristian De Franco, hanno svolto sul campo ed in aula esercizi pratici ed affrontato temi motivazionali e disposizioni. Il Presidente Merlino affiancato dal Responsabile degli Arbitri di Promozione Carlo Taverna ha, nel frattempo, provveduto alla visione e conseguente commento di filmati tecnici con i ragazzi di Eccellenza e Promozione. Nel primo pomeriggio quindi, con l’arrivo del Componente del Comitato Nazionale Giancarlo Perinello e dei rappresentanti del Settore Tecnico Ignazio Ziino Colanino e Gualtiero Gasperini, si è ufficialmente aperto il Raduno. Dopo i saluti di rito, ma assolutamente sentiti, da parte di Perinello, i ragazzi hanno provveduto ad ascoltare l’esplicazione della Circolare 1  e sono stati sottoposti ai quiz regolamentari da parte del Settore Tecnico. La giornata si è poi chiusa con un intervento di carattere motivazionale da parte di Luca Cavanna,sul Codice etico relatore Giacomazzi e video quiz analizzati da De Franco e Visentini. Non potevano mancare, post cena,  i colloqui individuali, dove affrontare le criticità del passato ed i propositi per il futuro. Sabato mattina, ultima giornata, hanno raggiunto Tarvisio anche gli Osservatori. A mezzogiorno si è quindi ufficialmente concluso il raduno con i saluti delle autorità civili, militari e sportive presenti, con quello di Alessio Tolfo (AA CAN A) ,  di Riccardo Ros (AE CAN B) e di Massimo Della Siega (Presidente CRA per 4 stagioni ) e con l’intervento conclusivo del Presidente Merlino e di Giancarlo Perinello il quale, complimentandosi con il Presidente ed il suo Team e con tutti i ragazzi : “..è raro trovare tanti giovani così composti, precisi e ordinati come i 140 che ho visto in questi giorni…”, ha invogliato i presenti a non perdere mai di vista la voglia di “divertirsi”, senza dimenticare però che l’arbitro è portatore di Regole e di Etica, nel campo e fuori, nella Società civile. Rientrati, quindi, nelle loro sedi arbitri e assistenti, gli Osservatori hanno quindi svolto uno specifico lavoro con il Referente Luca Cavanna, affrontando vari “focus” quali l’importanza di ampliare il range dei voti, il ruolo “magistrale” dell’ OA, il colloquio di fine gara ed i criteri più moderni per analizzare una prestazione arbitrale. Un Raduno, sebbene parzialmente guastato dalla inclemenza del tempo, che ha soddisfatto appieno le attese , che ha dimostrato l’impegno e la serietà di tutti i ragazzi e che ha  trasmesso a tutti loro l’entusiasmo e la voglia di “crescere insieme”, che questa nuova squadra CRA ha messo tra i suoi obbiettivi primari.

Comments are closed