Raduno Talent Women a Coverciano, presente Nicole Puntel di Tolmezzo

Raduno Talent Women a Coverciano, presente Nicole Puntel di Tolmezzo

L’importanza del ruolo delle donne nel calcio è cosa nota e ormai banale da fare notare. Fin dal 1996, anno in cui vennero aboliti le differenze di sesso per diventare arbitri, l’AIA ha puntato sul movimento rosa, dandogli ampio spazio.

Il successo del recente Mondiale femminile in Francia ha testimoniato che qualcosa è finalmente cambiato, con molti pregiudizi orami tramontati.

Nel piccolo della realtà italiana, lo scorso weekend si è tenuto il raduno nazionale delle tesserate scelte per il progetto Talent&Mentor, a Coverciano. Tra loro c’era anche Nicole Puntel della sezione di Tolmezzo, l’unica per il Friuli Venezia Giulia.

La due giorni ha permesso alle ragazze provenienti da tutta la Penisola di entrare a stretto contatto con il Settore Tecnico, con diverse ore di lezione e ospiti d’eccezione.

Per l’occasione, infatti, era lì presente l’assistente internazionale Manuela Nicolosi, originaria di Roma ma trasferitasi in Francia. Lei ha fatto parte della terna che ha diretto la finale dell’ultimo Mondiale femminile a Parigi e della Supercoppa Europea a Instanbul, tra Liverpool e Chelsea, qualche settimana dopo.

“Il sacrificio è alla base di tutto” ha detto, rivolta alla platea attenta, raccontando quelli che ha dovuto compiere lei per raggiungere i suoi traguardi. Insieme a lei c’era Chiara Perona (sezione di Biella), anch’essa fischietto internazionale per il futsal e prima donna al mondo a dirigere una partita di Champions League maschile.

Comments are closed