Debuto stagionale in Serie A per Ros di Pordenone

Debuto stagionale in Serie A per Ros di Pordenone

È stata una domenica speciale questa per Riccardo Ros, arbitro della sezione di Pordenone chiamato a dirigere la sfida di Serie A tra Lecce e Sassuolo, in programma alle 15 allo stadio “Via del Mare” del capoluogo salentino. Si è trattato del debutto stagionale per il fischietto friulano, dopo aver già arbitrato nella massima serie la scorsa stagione sportiva la partita tra Chievo Verona e Spal. 

L’esordio assoluto è però datato 15 maggio 2016, quando diresse Chievo Verona – Bologna a 46 anni dall’ultimo match che ha visto in campo un tesserato pordenonese, ossia l’ex internazionale Bruno De Marchi. Si tratta di un traguardo importante per il giovane, nato a San Vito al Tagliamento nel 1985, sempre più prossimo ad affiancare il collega di sezione Alessio Tolfo, assistente in forza alla Commissione nazionale per la Serie A (Can A) da ormai due anni. Ros è arbitro in Serie B dalla stagione 2014/15.

A Lecce l’arbitro della Destra Tagliamento è stato affiancato dagli assistenti Sergio Ranghetti di Chiari e Lorenzo Gori di Arezzo. Il quarto uomo era Antonio Giua di Olbia, mentre Var e Avar erano Luca Banti di Livorno e Salvatore Longo di Paola. 

L’indomani, inoltre, Ros ha ricevuto il premio come miglior arbitro della scorsa stagione nel corso della 19esima edizione del Galà del Calcio Triveneto, svoltosi al teatro comunale di Vicenza.

Comments are closed